Home 9 Cane 9 Sport outdoor con il cane? Proteggerlo da pulci e zecche è importante

Sport outdoor con il cane? Proteggerlo da pulci e zecche è importante

Di qualsiasi disciplina cinofila si tratti, come il canicross, o l’agility dog, la prevenzione contro pulci e zecche è importante. Per tutto l’anno.

Ci sono diversi tipi di trattamenti topici contro pulci e zecche, come shampoo antiparassitari, pipette spot-on e collari impregnati di appositi principi attivi; non mancano poi altre formulazioni di farmaci antiparassitari, come quelli da somministrare per bocca.

In ogni caso, ecco qualche buona norma che può valere sempre:

  • No al fai-da-te: segui la prescrizione e le indicazioni del medico veterinario
  • Attieniti alle indicazioni sul foglietto illustrativo e in etichetta (a seconda del prodotto)
  • Se hai più animali in casa, rispetta le cadenze raccomandate per la profilassi antiparassitaria di tutti i pet.
  • Non applicare mai un prodotto destinato a una specie su un’altra specie animale; alcuni prodotti a base di piretroidi sintetici o amidine (se non appositamente registrate per la specie felina) sono tossici per il gatto, come ricorda anche Esccap (European Scientific Counsel Companion Animal Parasites).

Parla con il tuo medico veterinario, per trovare il prodotto contro pulci e zecche più adatto al tuo cane. Il professionista terrà senza dubbio conto anche dello stile di vita del tuo animale d’affezione, considerando anche che un cane sportivo passa molto tempo outdoor.

Gli sport con il cane

Ma quali sono gli sport che puoi condividere con il tuo cane? Esistono diverse discipline cinofile riconosciute anche dall’ENCI (Ente nazionale cinofilia italiana). Tra queste, l’Agility Dog, che nasce nel Regno Unito nel 1977, quando già esistevano altre discipline, come l’Obedience.

Si è diffusa rapidamente negli anni ‘80, questa disciplina a ostacoli che ricorda i concorsi ippici: prima nel Nord Europa e poi, negli anni ’90, è arrivata anche nel nostro paese. Il 1990 è l’anno del riconoscimento ufficiale dell’Agility da parte dell’ENCI, che ormai fa parte anche della Federazione Cinofila Internazionale (FCI).

Disciplina più recente, invece, è il Canicross. In cosa consiste? Ricorda gli allenamenti dei cani da slitta: cane e conduttore camminano insieme su percorsi sterrati, legati da un’apposita cintura che permette un’esperienza condivisa ma al tempo stesso autonoma. In Italia è lo CSEN (Centro sportivo educativo nazionale) a detenere gli accrediti per l’International Canicross Federation. Non hai intenzione di intraprendere insieme al tuo cane una vera e propria attività sportiva agonistica? Esiste anche una categoria per esordienti, da cui potrai iniziare a muovere i primi passi in questa “corsa a sei zampe” con il tuo cane.

Controlla sempre il tuo cane

Senza dimenticare i controlli veterinari, però, di lavare regolarmente l’attrezzatura e di assicurare al cane anche la giusta profilassi contro pulci e zecche. Ogni volta che lo porti all’aperto, infatti, la piacevolezza di una passeggiata nell’erba potrebbe nascondere diverse insidie. Perciò, ispeziona regolarmente l’animale al rientro a casa (anche se segue la regolare profilassi antiparassitaria) e controlla anche te stesso: le zecche si nascondono tra i fili d’erba e sono pronte a saltare sull’ospite, al suo passaggio.

Dove ispezionare il cane? Soprattutto nelle zone a maggior rischio di contatto con l’erba, come il muso (quando annusa a terra), ma anche tra le dita, o vicino alla coda (se si è seduto sul prato, per esempio). Per rimuovere la zecca, potrai farlo prontamente con apposite pinzette, senza usare alcool, olio o altri prodotti fai-da-te; eliminare poi, anche con dei guanti, la zecca rimossa per evitare che si attacchi ad altri ospiti o a te stesso: la possibilità di trasmissione di patogeni deve essere sempre presa in considerazione.

L’obiettivo della protezione dai parassiti esterni non è solo il benessere del tuo cane, infatti, ma anche quello di prevenire la “trasmissione vettoriale” di possibili patogeni, come avviene per le cosiddette “malattie da zecche”, alcune delle quali anche zoonotiche (trasmissibili all’essere umano). La profilassi antiparassitaria è importante per il pet e per te, soprattutto se fate una vita sportiva nel verde. Tieni, inoltre, l’erba del tuo giardino ben tagliata e rimuovi la lettiera di foglie, oltre all’erba alta, dove le zecche potrebbero trovarsi più facilmente.

Come cercare le pulci, invece, sul corpo del cane? Un modo è quello di cercare le feci di pulce, mettendole in evidenza su un tovagliolo di carta bagnato: se presenti, lasceranno un alone rosso-brunastro sulla carta.

E cosa fare contro flebotomi e zanzare? Nelle discipline sportive outdoor, è importante anche proteggere il tuo cane dalle punture di questi ditteri ematofagi. Non solo per evitare al cane le loro fastidiose punture, ma anche perché i flebotomi possono trasmettere la leishmaniosi e le zanzare la filariosi. Esistono prodotti antiparassitari locali, che includono diversi principi attivi combinati, che agiscono non solo come antipulci e antizecche, ma anche come “repellenti” verso flebotomi e zanzare.

Senza dimenticare infine che, sebbene pulci, zecche, flebotomi e zanzare siano più presenti nella stagione calda, la protezione antiparassitaria va garantita al cane per tutto l’anno. Parlane con il medico veterinario.